Legno e arredo

A Venezia è ancora possibile rivolgersi a laboratori artigiani per realizzare mobili e complementi d’arredo made in Italy su misura. Le aziende presenti sul territorio assicurano una progettazione qualificata per opere di falegnameria anche di design. Grazie al gusto e alla creatività degli artigiani, i clienti possono vedere realizzate nelle proprie abitazioni dei veri e propri capolavori dell’arredamento italiano (mobili su misura, serramenti funzionali, sculture in legno di vario genere ma anche tende e strutture polivalenti sono solo alcuni dei prodotti che accostano l’artigiano al ‘saper fare’).

Presso Confartigianato Venezia gli imprenditori del settore legno e arredo sono suddivisi in:

- Falegnami e mobilieri
- Serramentisti
- Tornitori
- Materassai/tappezzieri.

Con il supporto di professionisti qualificati che collaborano con la nostra Associazione, inoltre, sono in grado di supportare i clienti che intendono accedere alle agevolazioni fiscali dedicate alla ristrutturazione e all'efficientamento energetico come la posa di serramenti o sistemi oscuranti.
Download
9



News del settore

L’Associazione, tramite il proprio Ufficio Categorie (tel. 041 5299270 – mail: ufficio.categorie@artigianivenezia.it), ha attivato uno sportello informativo e di assistenza alla predisposizione della domanda. DOTAZIONE FINANZIARIA                                                                                        Il Bando, a valenza regionale, ha una dotazione finanziaria iniziale pari a euro 1.480.000.                                                           SOGGETTI AMMISSIBILI        Beneficiari sono:                                                                                                                                      -imprese individuali con titolari donne residenti in Veneto da almeno 2 anni            […]


Approfondisci

La Giunta regionale, in data 26 gennaio, ha approvato un bando per l’erogazione di contributi a fondo perduto alle donne imprenditrici e alle imprese a prevalente partecipazione femminile nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi.Il contributo può essere richiesto per l’acquisto di macchinari,  impianti produttivi, hardware e programmi informatici, attrezzature, arredi, negozi mobili, mezzi di trasporto, opere edili/murarie e di impiantistica, software, brevetti, licenze ecc.  L’importo erogato è pari al 40% della spesa sostenuta per la realizzazione degli interventi,  compresa tra un minimo di 20.000,00 euro ed un massimo di 130.000,00 euro. Le domande devono essere compilate e presentate esclusivamente on-line tramite il Sistema Informativo Unificati (SIU) della Regione. Per poter compilare la domanda è necessario ottenere le credenziali di accesso tramite l’applicativo GUSI.    Termini per accreditamento, compilazione e presentazione delle domande:  – Richiesta credenziali di accesso: dalle ore 9.00 del 1 febbraio 2021 alle ore 12.00 del 24 febbraio 2021; – Compilazione domanda su SIU: dalle ore 10.00 del 9 febbraio 2021 alle ore 12.00 del 24 febbraio 2021; – Presentazione della domanda (tramite il link univoco ricevuto a termine della compilazione): dalle ore 10.00 del 2 marzo 2021 alle ore 17.00 del 4 marzo 2021. 


Approfondisci

Confartigianato Venezia ha dato in questi giorni il proprio assenso al Protocollo d’Intesa per Venezia fortemente voluto dall’Assessore comunale Sebastiano Costalonga, che si pone l’obiettivo di stimolare accordi per la riduzione degli affitti delle attività. Siamo consapevoli che si tratta solo di un primo passo; un passo però importante, che va nella direzione giusta.Ringraziamo tutte le organizzazioni che hanno dato il loro contributo a questa storica iniziativa. Avevamo proposto lo scorso mese di ottobre al neo nominato Assessore Costalonga, la costituzione di un tavolo con le associazioni dei proprietari, le Fondazioni veneziane e le congregazioni di culto proprietarie di immobili. Questo perché riteniamo che il tema degli affitti sia una delle principali criticità che minaccia la tenuta stessa dell’artigianato e del commercio cittadino. In certe attività artigiane l’affitto rappresenta anche il 60% dei costi fissi aziendali, e questo perché Venezia è indubbiamente più cara di altre città, essendo tarata sul turismo e non certo sulla popolazione residente e nemmeno quindi sulle classiche attività ad essa rivolte.Oggi la realtà dell’economia a Venezia è ben diversa anche solo da un anno fa e bisogna che tutti facciano un passo indietro riconoscendo il momento di difficoltà che si prolungherà certamente per l’intero 2021. […]


Approfondisci

Pasti caldi per il personale dipendente. Oltre all’asporto e alla consegna a domicilio è possibile anche il servizio di mensa aziendale (per i ristoratori per decidono di fornire il servizio) Con il prolungamento della chiusura dei ristoranti e delle trattorie ritorna il problema di come garantire il pasto al personale dipendente di tutte quelle aziende del comparto casa che continuano ad operare presso i loro laboratori o all’interno dei cantieri temporanei sparsi in Città. In pratica siamo tornati alla situazione della scorsa primavera, dopo il lokdown totale che consente ai ristoratori di aprire i propri locali a solo uso servizio mensa.La normativa impone la redazione di uno specifico contratto di mensa aziendale, di cui si allega fac-simile, che dovrà essere stipulato tra azienda e ristoratore. Di seguito è riportato l’elenco dei ristoranti e delle trattorie operanti nella Venezia insulare che hanno già comunicato la propria disponibilità. Tutti gli esercenti interessati possono comunque contattare l’Ufficio Categorie (tel. 041 5299270 – mail: ufficio.categorie@artigianivenezia.it), che provvederà ad un pronto aggiornamento. Per l’attivazione del servizio la procedura è la seguente: 1) Le aziende del comparto casa prendono accordi con i ristoratori e li invitano a contattare l’Ufficio Categorie affinché aderiscano all’iniziativa; 2) Il ristoratore […]


Approfondisci

Comunichiamo la recente pubblicazione della Delibera regionale n. 1866 con la quale la Regione Veneto stabilisce le modalità per accedere agli strumenti agevolativi a favore delle imprese previsti dalla Legge quadro sull’Artigianato veneto n. 34/18. Interventi che si traducono in “Voucher per l’assistenza alle imprese” per l’acquisto di consulenze specialistiche in materia di digitalizzazione e passaggio generazionale. L’obiettivo è quindi quello, da un lato di stimolare la diffusione della cultura digitale tra le imprese artigiane del territorio, dall’altro sostenere l’artigianato veneto tramite percorsi di consulenza e di accompagnamento finalizzati al trasferimento aziendale. Lo strumento è quello del bando di selezione per un importo complessivo di € 3.100.000,00. Le spese ammissibili riguardano: 1. DIGITALIZZAZIONE – 50 % fondo perduto con importo massimo voucher di 3.500 € a. Big data, cloud computing, cyber security b. Prototipazione rapida, realtà virtuale e aumentata c. Robotica, interfaccia uomo macchina, stampa 3D d. Internet delle cose, processi aziendali digitali e. Marketing digitale, e-commerce, pagamento mobile f. Gestione digitale della filiera g. Software e piattaforme per la logistica h. Automazione dei processi   2. PASSAGGIO GENERAZIONALE – 75% fondo perduto con importo massimo voucher di 7.500 € + bonus di 20.000 € a passaggio avvenuto a. Consulenza […]


Approfondisci

Ricordiamo che già da alcuni anni INPS non invia più nessun modulo per effettuare i versamenti dei contributi previdenziali dei titolari, soci e collaboratori di aziende artigiane e commerciali. I dati si possono recuperare dal sito dell’Istituto attraverso il cosiddetto PIN DISPOSITIVO di ogni singolo assicurato, PIN che deve essere richiesto all’INPS. Confartigianato Venezia può fornire il servizio di accesso nel cosiddetto “Cassetto Previdenziale” del singolo oggetto assicurato, accedendo con le proprie credenziali e stampare i dati validi per tutto il 2020. Chi ci ha già incaricato gli anni scorsi, può presentarsi direttamente a maggio presso i nostri uffici per il ritiro della documentazione necessaria al fine di poter effettuare il pagamento INPS per l’anno 2020. Chi non ci avesse mai sottoscritto la delega e fosse interessato al servizio, deve passare di persona presso i nostri uffici, con valido documento di riconoscimento, al fine della sottoscrizione. Queste le aliquote ed i minimali del 2020:   Per le aziende artigiane, i contributi sono pari al 24,00% per il 1° scaglione (fino a Euro 47.379,00) e al 25,00% per il 2° scaglione (fino a Euro 78.965,00) dei redditi d’impresa (minimale Euro 15.953,00).   Per le aziende commerciali le percentuali sopra citate sono aumentate dello 0,09%. Per […]


Approfondisci

I commi da 184 a 197 della Legge n. 160/2019 hanno apportato importanti modifiche al calcolo degli ammortamenti relativi ad acquisti di beni materiali e/o immateriali.   Con la proroga del super/iper ammortamento, dal 1/1/2020 è previsto il riconoscimento di un credito d’imposta:   beni strumentali “generici” spetta un credito d’imposta pari al 6% del costo; beni strumentali “Industria 4.0” spetta un credito d’imposta differenziato in base al costo sostenuto (40% fino a € 2,5 milioni, 20% da € 2,5 a € 10 milioni); beni immateriali il credito d’imposta è pari al 15% del costo.   I crediti d’imposta spettano per gli investimenti di beni nuovi effettuati nel 2020 (nonché entro il 30/6/2021) anche in leasing, ad esclusione di:   veicoli di cui all’art. 164 comma 1 Tuir (ossia i veicoli non usati esclusivamente come beni strumentali, né adibiti ad uso pubblico, né assegnati in uso promiscuo ai dipendenti); beni materiali con coefficiente di ammortamento inferiore al 6%; fabbricati e costruzioni.   Il credito d’imposta decorre dal 01/01/2021 ed è diviso in 5 quote annuali.   CONDIZIONE IMPORTANTE: le fatture devono riportare l’espresso riferimento alle disposizioni normative, pena il mancato riconoscimento del credito d’imposta. Dicitura da indicare in fattura: “Acquisto per il quale è […]


Approfondisci

Tutte le news

Una passeggiata nel tempo attraverso le “classiche” collezioni, le architetture e un’inedita mostra fotografica Confartigianato Venezia, organizza per domenica 24 marzo – ore 11.00 una visita guidata al palazzo sede della Fondazione Querini con un approfondimento sulla mostra fotografica dedicata a Venezia denominata “Appunti fotografici. La Venezia di Luigi Ferrigno”.  La mostra “Appunti fotografici. La Venezia di Luigi Ferrigno” La mostra, che si compone di 89 fotografie, presenta, per la prima volta al pubblico, un insieme organico dell’attività di questo fotografo amatoriale che attraversa la seconda metà del Novecento e si affaccia al nuovo millennio. Un racconto in punta di piedi fatto di istantanee che, come appunti presi nel corso della sua vita, restituiscono uno scrigno prezioso per rileggere la Venezia contemporanea. Venezia per Ferrigno è tutta la vita: la città della famiglia, di quarant’anni di lavoro in vetreria sull’isola di Murano, della passione per la fotografia che lo accompagna. Un racconto della città, il suo, nato dall’esperienza e dalla sensibilità personali, documento storico e rappresentazione di poetica essenzialità.  Note organizzative Tutte le domeniche i residenti nel Comune di Venezia hanno ingresso gratuito. La visita guidata, a pagamento, è a carico dell’Associazione. L’iniziativa è rivolta agli imprenditori artigiani, loro familiari e collaboratori fino a un massimo di 25 persone. […]


Approfondisci
12 Mar 2024

BANDO PER L’AMMISSIONE ALL’ESAME DI IDONEITA’ PER L’ISCRIZIONE AI RUOLI DEI CONDUCENTI DI NATANTI ADIBITI A SERVIZI PUBBLICI NON DI LINEA DELLA CITTÀ METROPOLITANA DI VENEZIA SESSIONI ANNO 2024  Come fare la domanda? La domanda di ammissione deve essere indirizzata alla Città metropolitana di Venezia – Area Mobilità – Servizio Trasporti e Autoparco – Via Forte Marghera 191, CAP 30173 Mestre –Venezia e deve pervenire entro e non oltre i seguenti termini perentori: – ore 12.00 DEL 20/03/2024 PER LA I^ SESSIONE D’ESAME (prevista per il 16/05/2024 con orario 9 o 10.30 a seconda del ruolo); – ore 12.00 DEL 21/06/2024 PER LA II^ SESSIONE D’ESAME (prevista per il 19/09/2024 con orario 9 o 10.30 a seconda del ruolo); La documentazione completa (Bando 2024) può essere consultata direttamente sul sito della Città Metropolitana di Venezia CLICCANDO QUI .  L’Ufficio Categorie di Confartigianato Venezia è a disposizione per la predisposizione completa della domanda e dell’invio entro i termini della domanda per la data prescelta. Il termine ultimo della domanda, se inviata tramite i nostri Uffici e se in possesso di tutta la documentazione, è lunedi 18/03. Creazione di un mini corso per una simulazione d’esame Come per l’edizione 2023, previo raggiungimento di un […]


Approfondisci

SEMINARIO GRATUITO IN PRESENZA Relatore: Ing. Diego Danieli Lunedì 25 marzo 2024 – ore 18.00/1930 Ns. Ufficio Ca’ Savio – via Fausta 69/a In replica Martedì 26 marzo 2024 – ore 17.30/19.00 Sala Riunioni San Lio 5653/4 – Venezia Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 20 febbraio 2024 è stato pubblicato REGOLAMENTO (UE) 2024/573 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO, del 7 febbraio 2024 che modifica la Direttiva (UE) 2019/1937 e che abroga il regolamento (UE) n. 517/2014. Su questo tema di concreto interesse per la categoria Confartigianato Venezia organizza un seminario tecnico di approfondimento tenuto dall’Ing. Diego Danieli In prima lettura si segnala comunque che il Regolamento si applica: ai gas fluorurati a effetto serra elencati negli allegati I, II e III del Regolamento, da soli o come miscele contenenti tali sostanze; ai prodotti e alle apparecchiature, e loro parti, che contengono gas fluorurati a effetto serra o il cui funzionamento dipende da tali gas. Regolamento Il Regolamento entrerà in vigore l’11 marzo 2024, ma per quanto riguarda la sua applicazione si segnalano le seguenti scadenze: dal 1° gennaio 2025 per le disposizioni riguardanti l’etichettatura e le informazioni sui prodotti e sulle apparecchiature (art. 12) e quelle riguardanti l’assegnazione di quote per l’immissione sul mercato di […]


Approfondisci

Arsenale di Venezia – 3>6 Ottobre 2024 Informiamo che il Comune di Venezia, tramite la propria azienda controllata VELA S.p.a., in questi giorni promuoverà la seconda edizione del Salone dell’Alto Artigianato Italiano con sede all’interno dell’area dell’Arsenale e che si terrà da Giovedì 03 a Domenica 6 Ottobre 2024. Obiettivo della manifestazione, come l’ultima edizione, sarà quella di promuovere le eccellenze dell’artigianato sia a livello locale che regionale e nazionale. Le aziende interessate a partecipare al Salone dell’Alto Artigianato Italiano, in qualità di espositori, dovranno presentare l’interesse alla manifestazione compilando il modello  allegato alla mail di invito che, proprio in questi giorni, perverrà a tutti direttamente da VELA S.p.a.    Tale manifestazione di interesse dovrà essere inviata tramite mail all’indirizzo dedicato espositori@saloneartigianato.venezia.it entro e non oltre il 30 Aprile 2024. Teniamo a precisare che, a differenza dello scorso anno, la partecipazione sarà a titolo oneroso. Le aziende aderenti alla nostra Associazione, godranno di uno sconto del 50% rispetto al tariffario previsto dall’ente organizzatore. Nel caso foste interessati, ma non aveste ancora ricevuto la mail di invito potrete richiederne una copia registrandovi al link:https://saloneartigianato.venezia.it/manifestazione-di-interesse-espositori/ Per eventuali informazioni: Ufficio Categorie 0415299270 – ufficio.categorie@artigianivenezia.it


Approfondisci
19 Feb 2024

Sei un giovane imprenditore e hai ai meno di 35 anni? Devi investire nella tua azienda? Il Bando regionale Imprenditoria Giovanile può fare al caso tuo! Spesa minima: € 20mila Contributo: 30% della spesa Con la DGR n. 92 del 12 febbraio 2024 la Regione del Veneto ha approvato un nuovo bando per promuovere e sostenere le piccole e medie imprese (PMI) giovanili nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi. Questo come fattore determinante dello sviluppo economico e sociale del Veneto.   Chi sono i beneficiari del Bando regionale Imprenditoria giovanile Le micro e PMI che rientrano in una delle seguenti tipologie: imprese individuali i cui titolari siano persone di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni; società e cooperative i cui soci siano per almeno il sessanta per cento persone di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni, ovvero il cui capitale sociale sia detenuto per almeno i due terzi da persone di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni. Si noti che tali requisiti devono sussistere alla data del 2 febbraio 2024.   Tali imprese devono inoltre possedere i seguenti requisiti: essere regolarmente iscritte al Registro delle Imprese presso la Camera di […]


Approfondisci
03 Gen 2024

Nei giorni precedenti alle festività natalizie è stato inviato per posta a tutte le nostre aziende il calendario associativo 2024 che riporta le consuete scadenze fiscali. L’edizione di quest’anno è dedicata ai giovani artigiani veneziani che hanno recentemente aperto l’attività. Un segnale, per certi versi in controtendenza, ma sicuramente positivo per il nostro comparto e più in generale per l’intera Città. Indicazioni in caso di mancato recapito Pur essendoci organizzati con congruo anticipo è possibile che si verifichino dei ritardi nella spedizione del bustone; se entro la fine del mese lo stesso non dovesse risultare consegnato, vi invitiamo a contattare tempestivamente i nostri uffici per prendere accordi sul ritiro.   Questi i contatti: Per la sede centrale di San Lio: Claudia Pegoraro, tel. 041 5299203 – mail: segreteriagenerale@artigianivenezia.it Per le sedi territoriali:           Lido/Pellestrina: tel. 041 5299280 – mail: lido@artigianivenezia.it          Murano: tel. 041 5299281 – mail: murano@artigianivenezia.it                    Cavallino Treporti e Burano: tel. 041 5300837 –           mail: casavio@artigianivenezia.it         Ringraziando per la collaborazione, rinnoviamo i migliori auguri per un anno sereno e ricco anno di soddisfazioni.


Approfondisci
NOT_FOUND