Senza categoria



Bando regionale acquisto beni materiali/immateriali e consulenze La Regione Veneto ha adottato il bando PR Veneto FESR 2021-2027: “Interventi a sostegno delle imprese culturali, creative e dell’audiovisivo – Sub A – Consolidamento di imprese esistenti”, con cui intende valorizzare le imprese culturali e creative, promuovendone interventi di sviluppo e consolidamento. Per imprese culturali e creative si intendono quelle attività (attive da più di 12 mesi dalla data di pubblicazione sul BUR del bando, ovvero il 31 marzo 2023) che producono e/o distribuiscono beni o servizi nell’ambito delle arti dello spettacolo, delle arti visive, del patrimonio culturale, dell’audiovisivo, dei nuovi media, della musica e dell’editoria, identificabili attraverso i codici ATECO (primario e/o secondario) riportati nell’allegato A2. Sono ammessi anche i liberi professionisti, purché: 1) iscritti ad un albo professionale, oppure 2) aderenti alle associazioni professionali che rilasciano l’attestato di qualità dei servizi iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy ai sensi della legge 14/01/2013, n. 4 e che risultino in possesso dell’attestazione rilasciata ai sensi della medesima legge. 3) che abbiano identificato all’interno del territorio della regione Veneto il luogo di esercizio prevalente dell’attività così come riportato nella “Dichiarazione di inizio attività, variazione dati o cessazione attività […]


Approfondisci

Il rischio per le imprese è di perdere i crediti fiscali o di farli perdere ai propri committenti Attenzione agli obblighi della sicurezza e ai nuovi adempimenti documentali SICUREZZAMaggiori controlli nei cantieri. Cosa si cerca e chi li effettua L’Ispettorato del Lavoro, ha confermato per l’anno in corso, un’azione di vigilanza straordinaria all’interno dei cantieri edili specialmente per quelli beneficiari di incentivi fiscali.Gli accertamenti saranno indirizzati in particolare verso aziende neo-costituite o riattivate con l’operatività dei bonus casa. Ma ci si aspetta un’intensificazione delle ispezioni di tutti i cantieri anche a seguito dell’introduzione delle recenti modifiche al Testo unico in materia di sicurezza. Non ci sono solo le regole Antifrodi da considerare, ma anche i controlli – a tappeto – che i vari organi di controllo effettueranno per tutto il 2022 nei cantieri edili, con intensificazione nei cantieri beneficiari di fondi pubblici per il recupero facciate e, in generale, per le ristrutturazioni edilizie (Bonus Casa). Inoltre, l’Istituto Nazionale del Lavoro (INL) coinvolge anche le casse edili che, tramite nota della Commissione nazionale paritetica per le Casse Edili (CNCE) del 28/2/2022, comunicano di aver attivato le iniziative per recepire la nuova norma che obbliga a indicare il contratto collettivo di lavoro applicato negli […]


Approfondisci
20 Dic 2021

Aiuti e contributi pubblici: obbligo di pubblicazione entro il 30 giugno di ogni anno Dal 2017, la legge 124/17 (commi 125-129) richiede la pubblicazione dell’elenco completo e dettagliato degli aiuti e contributi pubblici ricevuti (se di importo complessivo superiore a € 10.000) nell’esercizio dell’attività di impresa nel corso dell’anno precedente entro il 30 giugno di ogni anno, sul proprio sito internet aziendale. I contribuenti soggetti all’obbligo sono tutti quelli iscritti al Registro delle imprese, quali: Ditte individuali esercenti attività di impresa (a prescindere dal regime contabile ed inclusi i soggetti in contabilità ordinaria, semplificata, regime dei minimi, regime forfettario); Società di Capitali (Spa, Srl, Sapa); Società di persone (Snc, Sas); Società cooperative (incluse le cooperative sociali); Enti Non Commerciali e Cooperative sociali che svolgono attività a favore degli stranieri. Sono esclusi i liberi professionisti. Qualora i singoli aiuti siano di importo inferiore a € 10.000, ma complessivamente superino detto importo, sono tutti soggetti all’obbligo pubblicitario, al contrario (singoli aiuti e somma degli stessi inferiore a € 10.000) non vi è obbligo di pubblicazione per nessuno di essi. L’importo è su base annua e deve essere conteggiato secondo il criterio di cassa (erogati/ incassati), a tal fine, andranno considerati: Aiuti e contributi concessi in anni precedenti, e incassati nel 2020 Aiuti e […]


Approfondisci

Con l’ordinanza del Sindaco già attiva da ieri 2 Dicembre in vigore fino al 15 Gennaio 2022, sarà obbligatorio indossare le mascherine non solo nelle fiere e nei mercati rionali. Anche nelle aree della “movida” nelle piazze e nei campi più affollati del Comune di Venezia. In aggiunta il Green pass sarà obbligatorio dal 6 dicembre per chi accede dai pontili agli imbarcaderi del trasporto pubblico per favorire i controlli a campione.  Rispetto a quanto già previsto dalla precedente ordinanza si ampliano, dunque, le aree all’aperto nelle quali si potrà circolare esclusivamente con mascherina indossata. Il nuovo obbligo non si applica a chi è seduto nei plateatici di bar e ristoranti. Per quanto riguarda, invece, i controlli del green pass, potranno essere effettuati a campione fin dai pontili d’accesso degli imbarcaderi ai mezzi di trasporto pubblico. L’ordinanza risponde e agevola le nuove disposizioni della Prefettura che potrà disporre i controlli da parte delle Forze dell’Ordine in qualsiasi momento fin dai pontili. Nel dettaglio, l’ordinanza stabilisce che “è fatto obbligo di indossare le mascherine chirurgiche o di comunità, ovvero mascherine monouso lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire un’adeguata barriera e che permettano di coprire dal mento al di […]


Approfondisci

Parlare di investimenti e di indebitamento in un frangente come questo può sembrare fuori luogo o addirittura irrispettoso delle tante realtà artigiane e del piccolo commercio che versano in gravissima difficoltà. Dobbiamo però essere obiettivi. La crisi ingenerata dalla pandemia non si riflette sulle aziende in eguale misura. Alcuni settori, anche all’interno del nostro comparto, hanno continuato a lavorare e a fatturare e hanno quindi potuto attutire il colpo. Parliamo, ad esempio, delle attività legate al comparto casa che hanno resistito e, grazie anche al volano degli ecobonus, ormai a regime, stanno raggiungendo i livelli pre-pandemia.Questo sempre in linea generale. Ogni azienda vive infatti una sua situazione a cui si collega una specifica esigenza. La pandemia è certamente di tutti ma non ha applicato un prezzo fisso uguale per tutti. Se questo è vero non dobbiamo stupirci se vengono registrati segnali in contro tendenza. Ne possiamo citare alcuni per chiarie un concetto semplice: – il boom di richieste per il bando imprenditoria femminile;– il continuo interesse suscitato dal bando INAIL per gli investimenti finalizzati al miglioramento delle condizioni di sicurezza all’interno delle aziende;– la nuova legge Sabatini che concede finanziamenti a tassi agevolati in beni strumentali e in processi innovativi;– […]


Approfondisci

Lunedì 23 novembre 2020, alle ore 18.00, si terrà il Webinar gratuito “Conteniamo il contagio”, con l’intervento del Prof. Alessandro Belcaro, consulente e formatore in materia di sicurezza sul lavorosperto in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. Durante il webinar il docente sarà a disposizione delle imprese per rispondere alle domande legate alla gestione dell’emergenza Covid e delle problematiche legate al personale. L’appuntamento è realizzato da Confartigianato Imprese Veneto Orientale e Confartigianato Imprese Chioggia, con il cofinanziamento della Camera di Commercio di Venezia e Rovigo. Per iscrizioni, inviare un’e-mail a elisa.colombo@artigianichioggia.it


Approfondisci

A partire da Mercoledì 18 novembre gli operatori economici “esercenti attività di vendita di beni o servizi al pubblico” all’interno dei centri storici dei grandi centri urbani, tra cui chiaramente tutta la Venezia insulare, colpiti dal calo dei turisti stranieri causato dell’emergenza “Covid 19”, potranno richiedere il contributo a fondo perduto previsto dal Dl n. 104/2020. Precisiamo che non si tratta di una delle misure previste dal decreto Ristori o dal Ristori-bis; ad introdurre il contributo a fondo perduto per i centri storici è stato l’articolo 59, comma 1 del decreto Agosto, convertito con modificazioni nella legge n. 126 del 13 ottobre 2020. Un provvedimento sicuramente molto atteso da parte degli artigiani ed esercenti veneziani rimasto “congelato” per diversi mesi e finalmente sbloccato anche grazie all’azione esercitata dalla varie Confartigianato delle città d’arte tra cui la nostra. Vediamo nei dettagli a chi spetta il contributo, oltreche le modalità e l’entità dello stesso. Comuni ad alta “vocazione turistica” L’articolo 59 del Dl n. 104/2020 ha previsto l’erogazione di un contributo a fondo perduto ai soggetti esercenti attività di vendita di beni o servizi al pubblico, svolte nei centri storici (zone A o equivalenti) dei comuni capoluogo di provincia o di città […]


Approfondisci

Come avrete appreso dai quotidiani, Confartigianato Venezia, in collaborazione con il Consorzio Promovetro, ha nuovamente posto con forza l’attenzione su Murano, la produzione del vetro e la sua commercializzazione. Dopo il periodo di lock-down si deve ripartire dai punti fermi che rendono ancora Venezia una Città produttiva e non solo turistica. Il Vetro è sicuramente uno di questi e forse il più importante; siamo certi che con un progetto che interessi lo sviluppo commerciale, la riduzione dei costi di produzione e la contestualizzazione del vetro non solamente come “souvenir”, ma come realizzazioni di eccellenza nei vari mercati di riferimento, sia un atto dovuto, sul quale tutti debbano riflettere e reagire. Questo è l’appello che Confartigianato Venezia e Promovetro porranno nuovamente all’attenzione di tutte le istituzioni cittadine e Nazionali in questo momento storico di enorme difficoltà economica del settore, che registra una delle flessioni più rilevante degli ultimi 40 anni ; appello che deve essere sostenuto da un approccio serio e scientifico, dove si evidenziano numeri, criticità e sofferenze di un settore che di fatto rimane l’unico settore produttivo manifatturiero organizzato della Venezia storica. Chiediamo quindi alle aziende interessate, di compilare il questionario allegato direttamente cliccando sul link sottoriportato, entro Venerdì […]


Approfondisci