CORONAVIRUS – Il weekend del 10 gennaio con la nuova divisione a fasce

Come probabilmente avrete appreso il giorno 5 Gennaio è stato pubblicato il decreto  legge  n.  1  approvato dal Consiglio dei Ministri che dispone le nuove restrizioni in vigore fino al 15 gennaio.

Il  provvedimento  prevede,  per tutta Italia, una zona gialla “rafforzata” nei giorni feriali e la zona arancione in quelli festivi.
Sappiamo  anche che fino a domenica 10 gennaio le misure saranno uguali per tutto  il territorio nazionale e per questo ricordiamo che durante il fine settimana  prossimo  (9  e  10  Gennaio)  le  regole  anche  per  il nostro territorio  saranno  quelle  della  zona  arancione, poi dall’11 Gennaio si tornerà alla divisione per colori, ma con nuovi parametri.

In  sostanza,  per retrocedere da zona gialla ad arancione sarà sufficiente un  Rt  di  1 (e non 1,25) e per passare in zona rossa un Rt di 1,25 (e non 1,50).
Nel  dettaglio,  il  testo  prevede  “il  divieto,  su  tutto il territorio nazionale,  di spostarsi tra regioni o province autonome diverse” per tutto “il  periodo  compreso  tra  il  7  e  il  15  gennaio 2021” tranne che per comprovate  esigenze  lavorative,  situazioni  di  necessità  o  motivi  di salute.

Durante  questo  fine  settimana  l’Italia  sarà  interamente arancione, ma saranno  comunque  consentiti  “gli  spostamenti dai Comuni con popolazione fino  a  5.000  abitanti,  entro  30  chilometri  dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia”.

In sintesi quindi nelle giornate:


9 e 10 gennaio > zona arancione su tutto il territorio nazionale
11-15 gennaio > divisione per colori con parametri più stringenti di quelli attuali;
7-15 gennaio > divieto di spostamento tra tra regioni o province autonome diverse. La misura è valida anche per le regioni in zona gialla e su tutto il territorio nazionale;
7-15 gennaio > nei territori inseriti nella cosiddetta “zona rossa” sarà consentito spostarsi “verso una sola abitazione privata del proprio comune”, sempre rispettando il coprifuoco dalle 22 alle 5;

Nelle regioni in zona gialla “rafforzata” ci si potrà dunque spostare anche al di fuori dal proprio Comune, ma non della propria provincia o Regione.

Detto questo, stiamo tutti attendendo l’ufficialità sulla nuova divisione per fasce dell’Italia e di conseguenza della nostra Regione. Siamo però in grado di anticiparvi che il Veneto passerà in zona arancione dal 10 gennaio. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia firmerà infatti in serata una nuova ordinanza che andrà in vigore a partire da domenica 10 gennaio. Passano in area arancione oltre al Veneto, Calabria, Emilia Romagna, Lombardia e Sicilia.