Bando imprenditoria giovanile 2020 – Regione Veneto

bando imprenditoria giovanile regione veneto locandina

La Regione Veneto ha stanziato 650 mila euro per contributi a fondo perduto da destinare all’imprenditoria giovanile.

Si tratta di un contributo del 30% sulle spese sostenute per un importo minimo di € 30.000 (contributo pari a €9.000) fino ad un massimo di € 170.000 (contributo pari a € 51.000).

Basterà avere una propria attività imprenditoriale con almeno il 60% dei soci che dovranno avere un’età compresa tra 18 e 35 anni compiuti o il cui capitale sociale è detenuto per almeno i due terzi da persone della stessa fascia d’età.

Oltre a questi requisiti, dovranno:

 

  • Essere iscritte al registro imprese presso le CCIAA;
  • Essere in possesso dei codici ATECO primario/secondario;
  • Avere sede operativa nella Regione Veneto;
  • Regolarità contributiva, assistenziale e previdenziale;

 

Potranno concorrere i giovani imprenditori che quest’anno sostengono spese per:

 

  • Macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature (comprese le spese di trasporto ed installazione, non sono invece ammessi PC, tablet, smartphone); 
  • Arredi nuovi di fabbrica (spesa massima 20.000 euro: sedie, tavoli, panche scrivanie, armadi, scaffali, etc);
  • Negozi mobili (mezzo di trasporto con relativo allestimento);
  • Mezzi di trasporto ad uso interno o esterno ad esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle autovetture (limite di spesa €20.000; solo autocarro);
  • Programmi informatici (limite di spesa € 10.000. Compresi i costi per siti web. Non è ammessa la manutenzione, l’aggiornamento e l’assistenza);
  • Spese notarili, limitatamente agli onorari, per la costituzione della società (per importi compresi tra i 30 mila e i 170 mila euro).

 

Il contributo regionale coprirà il 30% della spesa rendicontata.

La domanda potrà essere presentata tramite il Sistema Informativo Unitario regionale (SIU) a partire da martedì 10 marzo 2020 fino a mercoledì 11 marzo 2020. La fase di compilazione della domanda sarà attiva già da lunedì 24 febbraio prossimo.

La valutazione delle domande per l’accesso ai contributi a fondo perduto da destinare all’imprenditoria giovanile, verranno vagliate dalla Direzione Regionale Industria e Artigianato. Alle domande verrà dato un punteggio di valutazione, sulla base dei criteri del bando regionale. Il punteggio minimo è di 8 su 18.

Confartigianato Venezia, come per gli altri bandi, ha attivato uno specifico sportello per fornire l’assistenza necessaria per la predisposizione della domanda di accesso al bando. Il servizio resterà attivo su appuntamento fino a Venerdì 21 febbraio p.v.

 

Per informazioni e richieste appuntamento: Ufficio Categorie, tel. 041 5299270 o scrivici a [email protected]