Trasporti

Trasportatori su barca e autotrasportatori, taxi su gomma e su barca, noleggiatori con conducente di vetture, autobus e natanti: senza di loro l’Italia sarebbe a piedi e questo è ancora più evidente in una città come Venezia.
Gli imprenditori artigiani dei trasporti e della logistica offrono un servizio indispensabile per assicurare la mobilità, nazionale ed internazionale, delle merci e delle persone.

Presso Confartigianato Venezia, che dal 1975 rappresenta in modo organico questo settore strategico per la città e per il ruolo di servizio ai cittadini e alle altre imprese, gli imprenditori e le società del trasporto merci e persone, sono così suddivisi:

- trasporto merci conto terzi su gomma e su barca;
- trasporto persone su gomma (tassisti, autobus operator) e su barca (taxisti e motoscafisti)
- noleggio con e senza conducente
- gondolieri
- sandolisti

Il settore più numeroso è quello del trasporto merci conto terzi, la cui attività è assimilata al servizio pubblico non di linea, è regolamentato essenzialmente dai seguenti testi normativi:

- Legge Regionale 30 dicembre 1993, n. 63;
- Regolamento comunale in attuazione alla Legge Regionale N. 63 del 30.12.1993;
- Regolamento per la circolazione acquea nel Comune di Venezia;
- Regolamento per il coordinamento della navigazione locale nella Laguna Veneta

Confartigianato Venezia rappresenta circa 80 aziende del trasporto lagunare merci conto terzi per un totale di 203 autorizzazioni e imbarcazioni, cioè poco più della metà delle autorizzazioni totali 'contingentate' presenti a Venezia.
Download
9



News del settore

Tutte le news

  Dopo la raccolta fondi ”Rialziamoci, rialziamola” sottoscritta da Confartigianato Venezia per poter erogare un sostegno economico alle aziende che hanno subito i danni maggiori durante l’acqua alta eccezionale del 12 novembre, oggi le aziende socie Confartigianato Venezia, potranno fare domanda per ricevere gli aiuti necessari. Vi aggiorniamo sulle corrette procedure per la chiusura della pratica di rimborso presentata al Commissario per l’Acqua Alta tramite i nostri Uffici entro il 30 Gennaio 2020. Dopo il colloquio di Venerdì 21 Febbraio, avuto con la struttura commissariale, vi riportiamo di seguito la documentazione necessaria per la liquidazione del contributo. Ricordiamo, infatti, che la struttura commissariale procederà con la chiusura della pratica, da inviare sempre per via telematica, quando saranno esibiti i seguenti documenti: 1) Fatture quietanziate: tutte le fatture, comprovanti le spese sostenute, dovranno essere intestate al richiedente il contributo e quietanziate, ovvero riportare la scritta “pagato” con timbro o firma del fornitore del bene (questo potrà essere valido anche per il pagamento con contanti entro il limite dei 3 mila euro). Nel caso di fatture pagate con bonifico bancario dovrà essere prodotta la ricevuta attestante l’avvenuta esecuzione del bonifico (contabile) oppure l’estratto conto bancario, attestante l’effettivo prelievo della cifra indicata nella fattura. Fanno […]


Approfondisci

La Regione Veneto ha stanziato 650 mila euro per contributi a fondo perduto da destinare all’imprenditoria giovanile. Si tratta di un contributo del 30% sulle spese sostenute per un importo minimo di € 30.000 (contributo pari a €9.000) fino ad un massimo di € 170.000 (contributo pari a € 51.000). Basterà avere una propria attività imprenditoriale con almeno il 60% dei soci che dovranno avere un’età compresa tra 18 e 35 anni compiuti o il cui capitale sociale è detenuto per almeno i due terzi da persone della stessa fascia d’età. Oltre a questi requisiti, dovranno:   Essere iscritte al registro imprese presso le CCIAA; Essere in possesso dei codici ATECO primario/secondario; Avere sede operativa nella Regione Veneto; Regolarità contributiva, assistenziale e previdenziale;   Potranno concorrere i giovani imprenditori che quest’anno sostengono spese per:   Macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature (comprese le spese di trasporto ed installazione, non sono invece ammessi PC, tablet, smartphone);  Arredi nuovi di fabbrica (spesa massima 20.000 euro: sedie, tavoli, panche scrivanie, armadi, scaffali, etc); Negozi mobili (mezzo di trasporto con relativo allestimento); Mezzi di trasporto ad uso interno o esterno ad esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle autovetture (limite di spesa €20.000; solo autocarro); Programmi informatici (limite […]


Approfondisci

Ciclo di spettacoli gratuiti Spettacolo prodotto da Arte-Mide in collaborazione con: – Regione Veneto – Comune di Venezia – Comitato per la salvaguardia dell’Arte delle Perle di Vetro veneziane – Scuola del Vetro Abate Zanetti – per la valorizzazione dell’Arte delle Perle di Vetro, bene candidato all’inserimento nella lista rappresentativa del Patrimonio Culturale, Immateriale, UNESCO e con il patrocinio di: – Confartigianato Imprese Venezia Debutta in prima nazionale al: – Centro Culturale Candiani di Mestre, martedì 18 febbraio, ore 19.00; – Teatrino di Villa Groggia a Venezia, venerdì 21 febbraio, ore 19.00; – Teatro Lino Toffolo a Murano, sabato 22 febbraio, ore 18.00; – Teatro dell’Avogaria a Venezia, domenica 23 febbraio, ore 18.00. È con vero piacere che come Associazione abbiamo accettato l’invito a collaborare alla diffusione di questa pieces teatrale La Donna del Fuoco Marietta Barovier. Pioniera delle Perle Veneziane, ideata e prodotta da Arte-Mide in occasione del Carnevale Culturale Veneziano 2020 Lo spettacolo La Donna del Fuoco Marietta Barovier Pioniera delle Perle Veneziane, fa parte del work in progress Il Filo delle Donne Venexiane che valorizza le donne che hanno lasciato un segno nella storia della città di Venezia e nella cultura internazionale. Spettacolo che si propone come […]


Approfondisci
NOT_FOUND