#coronavirusminutoperminuto – DPCM 10 Aprile – oltre alla proroga della sospensione fino al 3 Maggio dal 14 Aprile ALCUNE ATTIVITA’ POSSONO RIAPRIRE

15 Apr 2020

copertina_andrà tutto bene

Il Dpcm 10 aprile allunga le misure di contenimento dell’epidemia di coronavirus al 3 maggio.

Il provvedimento e la successiva ordinanza della Giunta Regionale del Veneto però allentano le maglie della sospensione consentendo la riapertura, a partire dal 14 aprile, di alcune attività considerate di prima necessità, ma a determinate condizioni.

In queste ore abbiamo visto l’uscita di due disposizioni che si integrano l’una con l’altra e di cui cerchiamo di riassumere le principali disposizioni.

Le attività che possono riaprire a partire dal 14 aprile per quanto riguarda il commercio al dettaglio sono le seguenti: 

• Commercio di carta, cartone e articoli di cartoleria (codice 47.62.20) solamente due giorni alla settimana esclusi i festivi e i prefestivi  (Rif. Ordinanza della Giunta Regionale del Veneto)

• Commercio al dettaglio di libri (codici 47.61.00 – libri nuovi e 47.79.10 – libri usati) solamente due giorni alla settimana esclusi i festivi e i prefestivi (Rif. Ordinanza della Giunta Regionale del Veneto)

• Commercio al dettaglio di vestiti per bambini e neonati (codice 47.71.20) solamente due giorni alla settimana esclusi i festivi e i prefestivi (Rif. Ordinanza della Giunta Regionale del Veneto)

 

ATTENZIONE CON UNA NOTA DEL COMUNE DI VENEZIA DI IERI 

(14 Aprile OR 2020/254) rende noto che le suddette attività possono rimanere aperte al pubblico solamente nelle giornate di Martedì e Mercoledì.

Per quanto riguarda le attività produttive industriali e commerciali, possono riaprire a partire dal 14 aprile le attività con i seguenti CODICI ATECO: 

2 – Silvicoltura ed utilizzo aree forestali 

16 – Industria del legno e dei prodotti in legno e sughero (esclusi i mobili); fabbricazione di articoli in paglia e materiali da intreccio 

25.73.1 – Fabbricazione di utensileria ad azionamento manuale; parti intercambiabili per macchine utensili 

26.1 – Fabbricazione di componenti elettronici e schede elettroniche 

26.2 – Fabbricazione di computer e unità periferiche 

33.16 – Riparazione e manutenzione di aeromobili e di veicoli spaziali 

33.17 – Riparazione e manutenzione di locomotive e di materiale rotabile ferro- tranviario (esclusi i loro motori) 

42.91 – Costruzione opere idrauliche 

46.49.1 – Commercio all’ingrosso di carta, cartone e articoli di cartoleria 

46.75.1 – Commercio all’ingrosso di fertilizzanti e di altri prodotti chimici per l’agricoltura 

81.3 – Cura e manutenzione del paesaggio, con esclusione delle attività di realizzazione (in accordo con la Regione del Veneto infatti è consentita la manutenzione di aree verdi pubbliche e private 

99 – Organizzazioni e organismi extraterritoriali 

 

Precisiamo anche che, a seguito dell’ordinanza della Regione del Veneto del 13 Aprile 2020, ci sono importanti novità che tentiamo di riassumere brevemente.

L’ordinanza, infatti:

– Permette l’uscita da casa con uso di mascherina e guanti anche oltre i 200 metri dall’abitazione, ma sempre in prossimità della stessa;

– Aumenta la distanza droplet ai 2mt;

– Raccomanda la misurazione della temperatura al momento dell’accesso ai locali di un qualsiasi esercizio aperto (solo su appuntamento) al pubblico; – Limita l’apertura a soli due giorni alla settimana dei negozi di vendita al dettaglio di vestiti per bambini e neonati nonché delle librerie e cartolerie;

Si ricorda che le imprese le cui attività non sono sospese DEVONO RISPETTARE i contenuti del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto il 14 marzo 2020 fra il Governo e le parti sociali.
Per informazioni in merito a tale obbligo consigliamo di contattare la nostra società Artambiente S.c.r.l. allo T. 0415284230, che si rende disponibile ad un confronto costruttivo per trovare una soluzione adatta alle vostre esigenze aziendali.

Ricordiamo ancora che gli esercizi commerciali la cui attività non è sospesa sono tenuti ad assicurare, oltre alla distanza interpersonale di due metri, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all’interno dei locali più del tempo necessario all’acquisto dei beni. Ricordiamo anche che, per locali fino a quaranta metri quadrati, può accedere una persona alla volta, oltre a un massimo di due operatori;

 

ATTENZIONE!!! 

– Da Decreto per le attività produttive sospese è ammesso, previa comunicazione al Prefetto, l’accesso ai locali aziendali di personale dipendente o terzi delegati per lo svolgimento di attività di vigilanza, attività conservative e di manutenzione, gestione dei pagamenti nonché attività di pulizia e sanificazione. 

– E’ consentita, inoltre, previa comunicazione al Prefetto, la spedizione verso terzi di merci giacenti in magazzino nonché la ricezione in magazzino di beni e forniture. – Sino a diversa indicazione da parte della Prefettura, si ritengono valide le suddette indicazioni per tutte le attività, non solo quelle produttive.

 

dpcm-ateco-decreto-10-aprile.pdf

Coronavirus Ordinanza regione Veneto 14 aprile 2020.pdf

Modelli per la prefettura da inviare all’indirizzo di posta elettronica certificata:    protocollo.prefve@pec.interno.it

MODELLO PREFETTURA PER CONTINUAZIONE ATTIVITA’ LAVORATIVA

MODELLO PREFETTURA ACCESSO AI LOCALI