Costruzioni

Case, edifici pubblici, strade, infrastrutture: tutto ciò che ci circonda è il risultato del lavoro di migliaia di imprese che costruiscono e restaurano l’ambiente in cui viviamo. Dalle abitazioni private fino ai palazzi più prestigiosi che caratterizzano la nostra città storica, gli artigiani delle costruzioni sono campioni mondiali per qualità, sicurezza, eleganza, innovazione delle loro opere. E non si possono non citare i manutentori del verde, veri artisti che sistemano a regola d’arte giardini di ogni tipo.

Presso Confartigianato Venezia gli imprenditori delle costruzioni, che rappresentano una delle macro aree più diversificate dell’intero panorama artigiano, sono suddivisi in:

Edilizia ed affini
Manufatti in cemento
Scavi e rilievi archeologici
Marmo e pietra
Fabbri e carpentieri in ferro
Piastrellisti
Terrazzieri
Dipintori
Giardinieri/Manutentori del verde

Con il supporto di professionisti qualificati che collaborano con la nostra Associazione, inoltre, sono in grado di supportare i clienti che intendono accedere alle agevolazioni fiscali dedicate alla ristrutturazione e all'efficientamento energetico come la coibentazione delle coperture e delle pareti.
Download
9



News del settore

Tutte le news

07 Apr 2020

  Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha firmato una nuova ordinanza con la quale detta ulteriori misure atte a contrastare il diffondersi del contagio da coronavirus nei servizi di trasporto pubblico locale su ferro, acqua e gomma e per il trasporto non di linea taxi e noleggio con conducente e per i servizi atipici, in aggiunta alle disposizioni già diramate con le precedenti ordinanze. “Con questa ordinanza abbiamo voluto uniformare in tutto il territorio regionale l’uso di mascherine e guanti nei mezzi di trasporto pubblico locale quali treni, autobus e vaporetti, ma anche a bordo dei taxi e nelle attività di noleggio operanti nel Veneto, sia su gomma che su acqua – spiega l’assessore ai trasporti e alle infrastrutture, Elisa De Berti –. Queste disposizioni, che entrano in vigore dalla mezzanotte di oggi, mirano a tutelare il più possibile i cittadini e i lavoratori del settore, che stanno svolgendo in questo momento delicato di emergenza sanitaria un importante servizio”. “Si tratta di una misura che si aggiunge a tutte le disposizioni che abbiamo già emanato con precedenti ordinanze, finalizzate a garantire soprattutto, nella generale riduzione dei servizi, una idonea distanza dei viaggiatori a bordo dei mezzi oltre […]


Approfondisci
02 Apr 2020

Come di consueto pubblichiamo le nuove decisioni del governo in merito alla pandemia COVID-19. In merito alle nuove misure si segnala semplicemente la proroga delle decisioni volte al contenimento del virus fino al 13 Aprile 2020. Le misure del presente DPCM avranno efficacia da Sabato 04 Aprile 2020. Cordialmente Ufficio Categorie SCARICA IL PROVVEDIMENTO: DPCM 1 aprile 2020


Approfondisci
31 Mar 2020

  Desideriamo illustrare gli aspetti operativi relativi all’indennità di 600 Euro prevista dal Decreto “CURA ITALIA” che potrà essere richiesta dai soggetti interessati, sia direttamente dal Portale dell’Inps sia tramite i nostri uffici che, pur a ranghi ridotti e solo da remoto, sono a disposizione dei nostri soci . A CHI SPETTA: le indennità previste riguarderanno le seguenti categorie: – Professionisti con partita IVA e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa; – Lavoratori autonomi iscritti alla Gestione speciali dell’AGO; – Lavoratori del turismo e degli stabilimenti terminali; – Lavoratori agricoli operai a tempo determinato; – lavoratori dello spettacolo iscritti al fondo pensioni dei lavoratori dello spettacolo. COME FARE LA RICHIESTA: i potenziali destinatari delle indennità, al fine di ricevere la prestazione, dovranno presentare domanda all’INPS esclusivamente per via telematica. A tal fine si potrà accedere al servizio dedicato utilizzando i consueti canali telematici. In sintesi, le credenziali di accesso ai servizi per le nuove prestazioni sopra descritte sono attualmente le seguenti: – PIN rilasciato dall’INPS (sia ordinario sia dispositivo); – SPID di livello 2 o superiore; – Carta di identità elettronica 3.0 (CIE); – Carta nazionale dei servizi (CNS). Qualora i potenziali fruitori non fossero in possesso nessuna […]


Approfondisci
NOT_FOUND