Benessere

FOTO PRINCIPALE BENESSERE

L’abilità dei maestri dell’acconciatura, i sapienti trattamenti di estetisti preparati, la competenza e la professionalità di odontotecnici e fisioterapisti contribuiscono in modo significativo, attraverso la cura dell’immagine, della forma fisica e della mente, a migliorare la qualità della nostra vita.
Inutile sottolineare che solo i centri riconosciuti garantiscono una sterilizzazione totale degli strumenti e delle attrezzature utilizzate, così come anche l’impiego di macchinari e l’applicazione di tecniche manuali, frutto dell’evoluzione tecnico scientifica che ha investito il settore in questi anni.

Presso Confartigianato Venezia, il settore benessere è suddiviso in:

- Acconciatura
- Estetica
- Odontotecnica
- Fitness e Wellness
- Fisioterapia
Download
9



News del settore

Al via un servizio informativo e consulenziale per presentare la domanda di contributo     Pubblicato il Bando Regione Veneto per l’anno 2019 finalizzato all’erogazione di contributi in conto capitale alle imprese a prevalente o totale partecipazione femminile. Beneficiarie degli interventi  sono le piccole e medie imprese rientranti in una delle seguenti tipologie: a) imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni; b) società’ i cui soci ed organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il cinquantuno per cento di proprietà di donne; c) essere regolarmente iscritte al registro imprese della competente Camera di Commercio, anche come ‘inattiva'; d) esercitare un’attività economica rientrante in uno dei CODICI ATECO 2007 previsti dal bando (primo requisito da verificare, in sostanza ambito manifattura, commercio e servizi – no agricoltura e turismo); Dunque sono ammesse anche le domande di contributo da parte di PMI iscritte in Camera di Commercio come inattive’, salvo poi avviare l’attività e concludere gli investimenti previsti entro il 9 dicembre 2019. ll Bando prevede la concessione di contributi a fondo perduto, in regime de minimis, […]


Approfondisci

  Confartigianato Venezia organizza per le aziende di tutto il territorio di Venezia  e Isole una serie di incontri per parlare delle novità sulla fatturazione elettronica.   Molto è stato detto, ma con l’avvicinarsi del 01 gennaio 2019 crediamo sia il momento di mettere un punto fermo sul nuovo adempimento che l’amministrazione centrale ha messo in piedi per contrastare l’evasione dell’Iva.   Sicuramente in questi giorni state ricevendo telefonate da fornitori che vi chideranno codici e pec.   Allora vi ricordiamo tre semplici cose: state ricevendo lettere dai Vostri fornitori? rispondete comunicando la vostra pec; PER I NOSTRI SOCI: un modello è pronto, presso i nostri sportelli, per permetterci di dialogare con l’Agenzia Entrate per la gestione delle fatture elettroniche: ci prendiamo noi carico di presentarlo agli sportelli dell’amministrazione finanziaria; PER I NOSTRI SOCI: il modello serve, inoltre, per delegare all’Agenzia delle Entrate alcune funzionalità di gestione delle fatture elettroniche (tra cui l’eventuale conservazione);     GLI APPUNTAMENTI: – MURANO, Ufficio Confartigianato Venezia sede di Murano  – Campo San Bernardo 1, 30141 (VE) Data Murano: 30 Ottobre 2018 ore 17.30 – VENEZIA, Scoletta dei Calegheri – S. Toma’ 2857 Data Venezia: 6 Novembre ore 18.00 – CA’ SAVIO, Ex Centro Civico Ca’ Savio […]


Approfondisci

  ODONTOTECNICI E PRIVACY COSA CAMBIA CON IL NUOVO “REGOLAMENTO EUROPEO 2016/679  LA TUA AZIENDA E’ PRONTA?   Seminario Informativo     Si terrà martedì 8 maggio 2018 ore 19,30 nella sede di Confartigianato Città Metropolitana di Venezia (Marcon – via Lombardi 19) un seminario gratuito per le imprese di odontotecnica dal titolo REGOLAMENTO EUROPEO 2016/679 E ODONTOTECNICI. E’ OBBLIGATORIO: LA TUA AZIENDA E’ PRONTA?  E’ un’iniziativa seminariale di stringente attualità (il Regolamento 2016/679 sulla privacy entra in vigore dal 24 maggio 2018) e particolarmente avvertito dagli odontotecnici che molto spesso trattano dati personali e soprattutto sensibili, soggetti a maggiori tutele per quanto concerne la privacy.  LOCANDINA SEMINARIO 8 MAGGIO Privacy


Approfondisci

Si ricorda che dal 1 Gennaio 2018 sono scattate nuove norme per la commercializzazione dei sacchetti di plastica forniti dai venditori ai consumatori. L’aspetto rilevante è che da tale data tutte le tipologie di borse di plastica non potranno più essere omaggiate, ma distribuite esclusivamente a pagamento con l’indicazione di una distinta voce di spesa sullo scontrino fiscale o fattura. Tale obbligo riguarda sia le borse monouso che quelle riutilizzabili. Anche se la ratio appare incomprensibile e ogni tentativo di chiarimento del legislatore non convince, purtroppo gli obblighi previsti dal maxiemendamento sul Mezzogiorno recante le nuove e più restrittive disposizioni riguardanti le “Nuove regole per la commercializzazione dei sacchetti di plastica” (legge di conversione 3 agosto 2017, n. 123) sono chiari. Questi i principali divieti: 1) è vietata la commercializzazione di borse di plastica in materiale LEGGERO (con uno spessore della singola parete inferiore ai 50 micron) fatte salve le borse ultraleggere (spessore pareti inferiore ai 15 micron con materia prima rinnovabile non inferiore al 40% ), ma solo per utilizzo di imballo primario per generi alimentari freschi 2) è permessa la commercializzazione di borse di plastica riutilizzabili solo per il trasporto secondo le specifiche riportate in tabella 3) è […]


Approfondisci

Come noto Confartigianato Venezia ha aderito ormai da due anni al Consorzio CAEM (attuale fornitore Eviva Spa) il cui scopo principale è quello di ridurre i costi di luce e gas per i laboratori e le botteghe in genere. Ad oggi il nostro Sportello Energia (ref. Francesco Polo, t. 041 5299270) ha effettuato più di 400 analisi gratuite che hanno evidenziato risparmi reali anche consistenti. Se volete verificate, pertanto – senza nessun costo e alcun impegno – se i vostri attuali fornitori di luce/gas applicano prezzi ‘concorrenziali’, vi suggeriamo di inviare via mail o far recapitare al nostro Sportello Energia copia (completa) dell’ultima bolletta aziendale di luce e/o gas. Entro 48 ore vi verrà fornita un’analisi in cui saranno evidenziati i possibili risparmi annui in negozio/laboratorio. Un’ulteriore conferma della validità dell’accordo, oltre alla concreta possibilità di risparmiare, è data dalla soddisfazione dei neo clienti CAEM (ossia imprese che hanno scelto come fornitore Eviva Spa). Ultima cosa, ma non certo meno importante, la possibilità di avere sempre e comunque un interlocutore ‘fisico’ per l’analisi delle bollette e l’eventuale firma del nuovo contratto. Per cui nessun numero verde cui rivolgersi !!


Approfondisci

    Più di qualche azienda che ha scelto Gala Spa come fornitore di energia elettrica ci ha informato di aver ricevuto dall’acquirente Unico una comunicazione in cui l’azienda viene avvisata che dal 18/07/2017 verrà automaticamente ‘trasferita’ nel servizio di Maggior Tutela o nel servizio di Salvaguardia con tariffe diverse da quelle previste nel contratto di fornitura stipulato. La motivazione di tale presa di posizione è dovuta all’inadempienza contrattuale della società GALA Spa nei confronti del distributore locale E-Distribuzione che in data 24/06/2017 ha risolto il contratto di trasporto dell’energia elettrica. Ovviamente l’azienda che ha scelto il fornitore Gala Spa non ha nessuna responsabilità di questa situazione; per evitare l’attivazione del Servizio di Maggior Tutela per le forniture in bassa tensione o di Salvaguardia per le forniture in media tensione, l’azienda può scegliere un nuovo fornitore di energia elettrica entro il 17/07/2017 oppure, se non lo farà entro tale data, continuerà a ricevere la fornitura di energia elettrica alle tariffe stabilite dall’Autorità per l’energia e, successivamente, optare per le forniture nel libero mercato. Suggeriamo alle aziende interessate, pertanto, di contattare il nostro Sportello Energia che è in stretto contatto con il Consorzio CAEM che opera nel mercato libero dell’energia elettrica […]


Approfondisci

E’ ormai operativo da qualche giorno il nuovo Ufficio Confartigianato Venezia a San Pietro in Volta 110/B Pellestrina (Loc. Portosecco). Il nuovo ufficio, a disposizione delle aziende locali ogni martedì mattina (orario 9.15 / 12.00), è più funzionale del precedente in quanto dispone anche di una saletta riunioni al primo piano per svolgere attività formativa. Mercoledì 21 giugno 2017 alle ore 19.00 è stato organizzato un momento conviviale per inaugurare l’ufficio: prima, dalle ore 18.00, per le aziende interessate, si terrà un incontro informativo tenuto dalla Dott.ssa Lara Citon sul tema “Bandi e incentivi: tutte le opportunità per le imprese”. Vi chiediamo pertanto, per motivi organizzativi, di confermare la vostra presenza specificando se presenti sia all’incontro (ore 18) che all’inaugurazione (ore 19) oppure solo all’inaugurazione. Grazie per la collaborazione, è sufficiente una telefonata (t. 041 5299270) o una mail di conferma !  


Approfondisci

Tutte le news

L’arte delle perle di vetro veneziane tra tradizione e futuro seminario Lunedì 15 aprile – ore 17.00 Palazzo Mocenigo, salone al piano nobile Salizada San Stae Santa Croce, 1992 – Venezia   Le perle di vetro veneziane sono a rischio; poche le vetrerie che le producono, poche le maestranze che ne tramandano le conoscenze, pochissimi quelli che ne conoscono la storia e le tecniche. Il convegno rappresenta quindi un excursus lungo la tradizione della perla veneziana con uno sguardo all’attualità e al futuro sia in chiave culturale che commerciale. Nel corso dell’incontro verrà inoltre fatto il punto sulla candidatura presentata all’Unesco per l’inclusione nel Patrimonio intangibile dell’arte della produzione delle perle. Per qualsiasi comunicazione l’Ufficio Categorie è a disposizione (tel. 041 5299270 – mail: [email protected]) Ricordiamo che la partecipazione al convegno è gratuita con prenotazione obbligatoria su EVENTBRITE: https://perlereimpiraresseveneziane.eventbrite.it    


Approfondisci

Una Venezia viva, ricca di tradizione e di eccellenze, che guarda al passato con orgoglio e al futuro con desiderio di mettersi in gioco. Questo è il volto della Città che vuole essere raccontato ad Artigiani a Palazzo, le giornate dedicate all’artigianato artistico che si terranno Sabato 13 e Domenica 14 Aprile 2019 al Museo di Palazzo Mocenigo di Venezia. L’iniziativa voluta e promossa da Confartigianato Imprese Venezia, Mavive e The Merchant of Venice in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia, si inserisce nel percorso museale di Palazzo Mocenigo e interpreta quelle che sono state le arti applicate per la costruzione e la conservazione del Palazzo e di fatto vivono ancora nella Città Antica di Venezia. I dodici artigiani veneziani che saranno ospitati nelle sale della dimora gentilizia, sede del Museo e Centro Studi di Storia del Tessuto, del Costume e del Profumo, daranno testimonianza del loro saper fare e trasmetteranno agli ospiti le conoscenze celate dietro ciascun mestiere. L’intento dell’iniziativa, anche per questa seconda edizione, non è quello di guardare al passato con nostalgia ma, al contrario, di valorizzare competenze e conoscenze legate alla tradizione che mai come oggi rappresentano una risorsa importante per lo sviluppo economico […]


Approfondisci

Al via un servizio informativo e consulenziale per presentare la domanda di contributo     Pubblicato il Bando Regione Veneto per l’anno 2019 finalizzato all’erogazione di contributi in conto capitale alle imprese a prevalente o totale partecipazione femminile. Beneficiarie degli interventi  sono le piccole e medie imprese rientranti in una delle seguenti tipologie: a) imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni; b) società’ i cui soci ed organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il cinquantuno per cento di proprietà di donne; c) essere regolarmente iscritte al registro imprese della competente Camera di Commercio, anche come ‘inattiva'; d) esercitare un’attività economica rientrante in uno dei CODICI ATECO 2007 previsti dal bando (primo requisito da verificare, in sostanza ambito manifattura, commercio e servizi – no agricoltura e turismo); Dunque sono ammesse anche le domande di contributo da parte di PMI iscritte in Camera di Commercio come inattive’, salvo poi avviare l’attività e concludere gli investimenti previsti entro il 9 dicembre 2019. ll Bando prevede la concessione di contributi a fondo perduto, in regime de minimis, […]


Approfondisci
NOT_FOUND