Con questo bando la Regione Veneto intende sostenere le micro e piccole imprese dei settori commercio al dettaglio, somministrazione e servizi alla persona, la cui attività sia stata sospesa per effetto del DPCM 11 marzo 2020 e che debbano far fronte alla realizzazione di interventi correlati alla ripresa dell’attività aziendale in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Si tratta chiaramente di una scelta politica da parte dell’Amministrazione regionale, sulla quale non entriamo nel merito, che ha voluto privilegiare le attività produttive e di servizio che hanno subito più di altre gli effetti della chiusura obbligata delle attività. L’impresa deve essere iscritta al Registro Imprese della CCIAA al 31 dicembre 2019, risultare attiva alla data dell’11 marzo 2020 ed esercitare, alla data dell’11 marzo 2020,un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati nell’Allegato B al Bando (vedi allegato). Per essere concreti e risparmiare tempo Invitiamo le imprese a verificare subito dalla propria visura camerale se il codice ATECO aziendale primario o secondario è incluso nell’elenco di quelli beneficiari del contributo.Abbiamo infatti già verificato che diverse aziende di produzione, per il fatto che possiedono anche l’autorizzazione di vendita al dettaglio, rientrano nei criteri del bando e possono […]


Approfondisci

L’Associazione organizza per Lunedì 15 giugno 2020 – ore 17:00 un incontro per fare il punto sulla situazione produttiva dell’Isola di Murano attraverso la piattaforma ZOOM. L’incontro sarà utile anche per inquadrare nella giusta prospettiva i protocolli di sicurezza che sono stati condivisi con gli organi di controllo e far emergere eventuali criticità applicative in aziende. Durante l’incontro cercheremo di fare una panoramica anche sugli incentivi governativi e regionali che nel prossimo futuro saranno messi in atto per sostenere l’attività economica del nostro paese e nello specifico dell’Isola di Murano LINK di collegamento https://zoom.us/j/91194238638 sarà attivo 15 minuti prima delle 17.00 di Lunedì 15 giugno.


Approfondisci

DGR 526/20: Formazione finanziata Con il banco FSE DGR 526/20 “IL VENETO DELLE DONNE” la Regione del Veneto intende sostenere le donne che lavorano nelle imprese, di diversi settori e dimensioni, attraverso interventi formativi con finalità di empowerment femminile. Il progettoConfartigianato Imprese Venezia, attraverso il suo centro di formazione Con-Ser, propone un progetto, completamente finanziato, della durata di 30 ore, che coinvolge le aziende in percorsi che consentiranno l’acquisizione, l’aggiornamento e l’incremento di competenze digitali e trasversali. L’idea è di organizzare due percorsi attivabili con almeno 6 partecipanti: uno su Venezia Centro storico e uno su Cavallino-Treporti rivolto alle aziende che operano del Litorale e nell’isola di Burano.​ Chi può aderireImprese interessate a formare personale femminile.  Donne imprenditici, collaboratrici e libere professioniste.​ Importante!Tutte le attività sia formative che consulenziali  sono gratuite per le partecipanti. In caso di approvazione del progetto alle stesse partecipanti potrà essere previsto il riconoscimento di determinate spese di attrezzature per l’adozione di modelli di lavoro agile finanziabili mediante risorse FESR. L’unico impegno richiesto è la frequenza minima obbligatoria per il 70% del monte ore delle attività (21 ore su 30). Contenuti – Analisi del proprio punto di riferimento2 ore – Consulenza individuale – Percorso SOFT SKILLS TRAINING – motivare al […]


Approfondisci

ELENCO RISTORATORI DISPONIBILI AD ATTIVARE IL SERVIZIO MENSA AZIENDALE Trattoria alle Burchielle – Santa Croce 393 P.le Roma; rif. Oscar 333 5986899 Ali d’oro – Castello 4976 – F.ta de L’Osmarin e Barci snc – Trattoria da Gigi San Lio Castello 5410; rif. Emiliano 348 9595145 Brambilla Mario Trattoria al Diporto S.Elena Calle Cengio; rif .Mario 347 0348843 Pizzeria Vesuvio ai do Fradei – Cannaregio 1836; rif. Giulio 348 3258367Full Season Ristorante Gran Viale 57/B Lido di Venezia; rif. Alessia 348 7213329 Ristorante pizzeria Gino’s – Cannaregio Lista di Spagna 157 Venezia; rif. Lucia 348 7226216 Rosa Rossa – San Marco 3709 (Calle della Mandola) Venezia; rif. Dionigi 339 4304841


Approfondisci

Come avrete appreso il nuovo Decreto “Rilancio” ha inserito un super bonus per determinati interventi riguardanti il comparto casa che alza l’aliquota dal 65% al 110% su particolari interventi di risparmio energetico. Si tratta, come abbiamo ormai capito tutti, di un incentivo estremamente allettante per il cliente. Per questo siamo assolutamente consapevoli che si scatenerà molta confusione, cosa che già sta succedendo, da parte di clienti interessati a commissionare i lavori, non hanno risorse per farli. Il messaggio pericoloso che infatti sta emergendo è lavori gratis per tutti!! Noi non vogliamo che in questa enorme bolla dell’edilizia che sta montando e che potrebbe scoppiare chi ci rimetta siano le imprese esecutrici dei lavori!! Una cosa tra tutte deve essere molto chiara, STIAMO ATTENDENDO LE LINEE GUIDA e tutte le circolari attuative per la concreta applicazione del Decreto Rilancio.Infatti, è lo stesso provvedimento che rimanda al MISE (Ministero per lo Sviluppo Economico) il compito di predisporre le linee guida che renderanno operative le disposizioni del provvedimento. Detto questo quindi, munendosi di enorme pazienza. proviamo a riassumere l’ossatura principale del provvedimento, alla luce delle poche informazioni certe. A CHI? Le disposizioni contenute nel decreto si applicano soprattutto agli interventi effettuati su:a) Condomìnib) […]


Approfondisci

Come sicuramente avrete appreso dai media ieri il Presidente del Consiglio Conte e il governatore Zaia hanno presentato il nuovo Decreto e la conseguente Ordinanza Regionale che regolamentano le aperture di molte attività commerciali e di ulteriori settori produttivi che da oggi 18 Maggio potranno riaprire le porte ai clienti. Sempre dal 18 maggio è possibile spostarsi all’interno della propria regione senza limitazioni, cioè senza dover giustificare le ragioni dei propri movimenti (stop alle autocertificazioni, dunque). Riprende anche la vita sociale, riprendono gli incontri con gli amici. Resta il divieto di uscire di casa per chi è positivo al Covid-19 e per chi ha sintomi, resta il divieto di creare assembramenti in luoghi pubblici. In questa fase bisognerà comunque rispettare la distanza di un metro Dispositivi di protezioneIn Veneto continua, per chiunque esca di casa, l’obbligo di utilizzare la mascherina così come indossare i guanti o in alternativa igienizzare le mani. Un metro è la distanza di sicurezza che tutti i Veneti dovranno continuare a rispettare in tutti gli ambienti di vita pubblica, estesi a 2 metri nel caso di attività fisica intensa. Non sarà obbligatorio indossare dispositivi di sicurezza alla guida di auto e moto, in caso di disabilità […]


Approfondisci