27 apr 2016

Resterà in vigore a titolo sperimentale sino al primo di luglio Per  limitare  gli  episodi  di violenza e di degrado legati anche all’abuso di sostanze alcoliche in Campo  santa  Margherita,  comunichiamo  alle  Aziende  potenzialmente  interessate che il sindaco di Venezia,  Luigi  Brugnaro,  ha  firmato un’ordinanza urgente, immediatamente eseguibile, per limitare l’assunzione  indiscriminata  ed  incontrollata  di  bevande  alcoliche  e  l’utilizzo  criminale  di contenitori  di  vetro  nell’area di Santa Margherita e nelle zone limitrofe, da San Pantalon a Campo San Barnaba. Il  provvedimento – che alleghiamo sotto – dispone che dalle ore 20 alle ore 6 del giorno successivo, nell’area interessata dall’ordinanza, è vietata la somministrazione e la vendita di qualsiasi bevanda alcolica  e  non,  in  contenitori  di  vetro;  il  trasporto,  senza giustificato motivo, di bevande alcoliche  di  qualsiasi  genere;  il  trasporto  e  l’assunzione  di  bevande di qualsiasi genere in contenitori  di vetro. Si potranno bere alcolici solo nei locali, nei plateatici autorizzati, entro 5 metri di distanza dal bar in cui si è acquistata la bibita. Il  provvedimento  è di natura sperimentale e resterà in vigore fino al primo di luglio per valutarne l’efficacia. Contestualmente  verranno  potenziate  le  telecamere  di  videosorveglianza,  le attività di polizia giudiziaria in borghese e verrà migliorato […]


Approfondisci
30 mar 2016

L’Agenzia delle Entrate ha approvato in questi giorni il modello di dichiarazione sostitutiva per attestare la non detenzione del televisore e quindi evitare di dover pagare il canone Rai. In particolare, il titolare di utenza per la fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale può presentare: – una dichiarazione sostitutiva di non detenzione di un apparecchio televisivo da parte di alcun componente della famiglia anagrafica in alcuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di utenza di fornitura di energia elettrica; – una dichiarazione sostitutiva di non detenzione, da parte di alcun componente della famiglia anagrafica in alcuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di utenza di fornitura di energia elettrica, di un apparecchio televisivo ulteriore rispetto a quello per cui è stata presentata entro il 31 dicembre 2015 una denunzia di cessazione dell’abbonamento radio-televisivo per suggellamento (cosa attualmente non più possibile); – una dichiarazione sostitutiva che il canone di abbonamento alla televisione per uso privato non deve essere addebitato in alcuna delle utenze elettriche intestate al dichiarante in quanto il canone è dovuto in relazione all’utenza elettrica intestata ad altro componente della stessa famiglia anagrafica, di cui il dichiarante comunica il codice fiscale; […]


Approfondisci
30 mar 2016

I numeri parlano chiaro: l’80% dei prodotti in vendita nei negozi del centro storico di Venezia e spacciati come Vetro di Murano, sono realizzati fuori dall’isola della Laguna. A fare le spese di questa condotta illegale sono contemporaneamente i produttori e, ovviamente, i consumatori, i turisti in particolare, che non sanno che l’unico certificato legalmente è solo quello contrassegnato dal marchio Vetro Artistico® Murano. Parte da qui una innovativa campagna di sensibilizzazione promossa da Adiconsum, Regione del Veneto e Consorzio Promovetro mirata ai turisti che in primavera visiteranno Venezia. La strategia individuata è quella della “guerrilla marketing”: un team di giovani veneziani girerà per campi e calli proponendo ai turisti che incontrano di farsi una foto molto particolare: infatti due di loro indosseranno (tipo uomo sandwich) l’immagine di un’opera in vetro di Murano con in evidenza il marchio di origine e la scritta “Born in Murano”. A tutti i turisti sarà anche consegnato un depliant informativo in 8 lingue (italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo, cinese e giapponese) al fine di guidarli nel corretto acquisto del Vetro di Murano e tutelarli dalle truffe: è un tentativo nuovo di sensibilizzare i consumatori e difendere le produzioni locali Questa forma di sensibilizzazione […]


Approfondisci
28 mar 2016

I  Trasportatori  merci lagunari aderenti a CONFARTIGIANATO Venezia cercano personale qualificato da inserire nelle loro aziende. Se  hai  un’età compresa tra i 19 e i 29 anni, sei disoccupato, hai aderito al programma GARANZIA GIOVANI registrandoti nel portale www.cliclavoroveneto.it/registrazione-garanzia-giovani hai assolto l’obbligo scolastico e hai una forte motivazione ad operare con professionalità all’interno di un settore vitale per l’economia veneziana se vuoi davvero investire sul tuo futuro allora  puoi  richiedere  di  partecipare alle selezioni di questo percorso formativo ! In allegato il Bando, la scheda di ammissione alle selezioni e il volantino promozionale  del  percorso che prevede l’opportunità di operare per 4 mesi all’interno di aziende locali del settore logistica e trasporti. Bando / Volantino / DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE SELEZIONI


Approfondisci
28 mar 2016

Il Mercato Elettronico della PA (MEPA) è uno strumento di eProcurement pubblico, gestito da Consip per conto del Ministero Economia e Finanze. Si tratta di un mercato interamente virtuale in cui le amministrazioni acquirenti e i potenziali fornitori si incontrano, negoziano e perfezionano on line contratti di fornitura legalmente validi. L’utilizzo della firma digitale infatti permette a PA e fornitori di conferire valore legale ai documenti pubblicati e consentire il perfezionamento dei contratti di acquisto. Le disposizioni urgenti per la razionalizzazione della spesa pubblica e gli interventi di riduzione della spesa per l’acquisto di beni e servizi e trasparenza delle procedure, hanno stabilito dall’agosto 2012 l’obbligo della Pubblica Amministrazione di approvvigionarsi attraverso gli strumenti di acquisto messi a disposizione da Consip S.p.A e che tale violazione, costituisce illecito disciplinare ed è causa di responsabilità amministrativa.   Possono richiedere l’abilitazione al Mercato Elettronico tutte le imprese che abbiano prodotti che rientrano nelle seguenti categorie merceologiche:   ▪ Arredi e complementi di arredo ▪ Cancelleria ad uso ufficio e didattico ▪ Dispositivi di protezione individuale ▪ Prodotti accessori e materiali di consumo per l’ufficio ▪ Servizi di igiene ambientale ▪ Servizi di manutenzione impianti elettrici ▪ Servizi di manutenzione impianti elevatori ▪ […]


Approfondisci

Il grido d’allarme dell’artigianato veneziano contro il lento inesorabile degrado del tessuto socioeconomico della città torica che sta portando alla perdita totale del patrimonio di saperi e di culture del fare che ha reso grande Venezia nel mondo. Venezia è annoverata da tutti tra le grandi città turistiche del mondo. E nell’immaginario collettivo è quasi normale paragonarla a città come Parigi, Londra, alla stessa Firenze o Roma. Ma Venezia non è affatto una “grande città”, anzi è una città piccola e con un numero di residenti ridicolo rispetto alla massa di turisti che la pervadono. Su questo punto i dati sono quanto mai incerti, ed è singolare che del principale settore economico cittadino non si conoscano con precisione i dati fondamentali. Se tutti concordano su una presenza vicina ai 21 milioni di presenze annue che gravano per la quasi totalità sul Centro Storico ci troviamo nella situazione di circa 365 turisti per abitante . Circa 20 volte Ibiza, 3 volte Formentera e 6 volte Las Vegas ( rif. RisposteTurismo n°3/2015). La percentuale dei così detti first time visitors è elevatissima MENTRE QUELLA DEI PERNOTTANTI E’ OLTREMODO BASSA. Questo produce una tipologia di turista essenzialmente non pernottante che è molto diversa […]


Approfondisci